Quali saranno gli scenari futuri dell'energia?

Quali saranno gli scenari futuri dell'energia?

Quale sarà l'impatto della decentralizzazione e dell'aumento dell'energia rinnovabile sulla gestione futura? Come sarà implementata la digitalizzazione? Questi gli interrogativi su cui si sono confrontati gli esperti di energia da tutto il mondo in occasione di Power-Gen & Renewable Energy World Europe, svoltasi a Colonia in Germania dal 27 al 29 giugno 2017.

 

Power-Gen Europe, il più importante evento europeo sulla produzione di energia, compie 25 anni e si conferma la piattaforma completa per il visitatore professionale interessato ad approfondire il tema della transizione energetica.

Power-Gen & Renewable Energy World Europe torna a Colonia in Germania con una conferenza e un'esposizione di alto profilo. L'edizione 2016 a Milano ha registrato ben 13.500 visitatori provenienti da oltre 112 paesi.

Making Sense of Power”, Power-Gen & Renewable Energy World Europe 2017 hanno studiato le opportunità derivanti dalla transizione energetica focalizzandosi sulle tecnologie chiave e sui temi caldi del settore:

  • Digitalizzazione;
  • Stoccaggio dell'Energia;
  • Energia Decentralizzata:
  • Integrazione;
  • Regolamentazione;
  • Gestione degli impianti moderni.

 

Fornendo una panoramica dei principali fornitori, subfornitori, servizi provider e utenti finali dell'intera catena di valore della produzione di energia, Power-Gen & Renewable Energy World Europe presenta tutti gli aspetti del mondo dell'energia, dal punto di vista strategico e tecnico, insieme alla più importante fiera trade della fornitura di energia e dei servizi energetici in Europa.

 

Una nuova Infrastruttura Energetica

Il settore dell'energia in Europa sta cambiando, allineandosi con le complessità dell'era digitale e aprendo nuove opportunità strategiche e tecniche. Power-Gen Europe & Renewable Energy World Europe è la location scelta dagli stakeholder per scambiarsi approfondimenti e punti di vista e comprendere la più grande transazione nel mondo dell'energia nel corso del secolo. Ma cosa c'è dietro questa transizione?

L'infrastruttura dell'energia in Europa è ampia e intrecciata. È molto più difficile rifocalizzare il sistema energetico esistente che riprogettarlo, come fece l'Europa nel XIX secolo. Come le nazioni in via di sviluppo sono in grado di fare oggi. In più sono stati fatti enormi investimenti nelle infrastrutture nelle nazioni industrializzate e ancora molto è da fare.

Per questo motivo i professionisti nel mondo dell'energia si sono incontrati a Power-Gen Europe and Renewable Energy World Europe a Colonia a giugno, dove si sono confrontati sui temi che aiutano il settore a capire la transizione nel mondo dell'energia, cercando di compiere progressi nel risolvere le sfide presenti.

Questo progresso, come accennato, inizia con la comprensione dei tre mega-trend che sono individuabili nel futuro dell'industria dell'energia: digitalizzazione, decarbonizzazione e decentralizzazione. Con un altro ingrediente, la flessibilità.

 

Ma cos'è la trasformazione digitale?

Secondo Blackaby, “la trasformazione digitale non indica la semplice implementazione della tecnologia. Riguarda le persone e i processi che permettono di ridefinire i modelli di business che forniscono maggiore valore ai clienti.” Questo implica usare dati e analisi attraverso una piattaforma estesa per generare approfondimenti, prendere decisioni migliori e raggiungere risultati. Ancora di più, significa essere in grado di adattarsi in modo veloce e migliorare continuamente la rete di valore dell'elettricità, dalla generazione di energia al consumo.

 

Il business dell'energia potrebbe iniziare, collegando e catturando i dati già esistenti per capire lo stato di salute di un asset, prevedere dove potrebbe cedere e pianificare una manutenzione preventiva. Le aziende dovrebbero dunque essere in grado di prevedere in modo più accurato, incrementando così la disponibilità sul mercato e riducendo i costi di manutenzione, risolvendo le problematiche prima che si propongano.

Questo approccio potrebbe iniziare definendo una più ampia strategia di business che non riguarda solo l'implementazione di soluzioni singole, ma si pone l'obiettivo di usare una piattaforma IoT (Industrial Internet of Things) per collegarle, in modo che i miglioramenti nell'efficienza portino a maggiori benefici. Risolvere le problematiche e evolversi verso una nuova infrastruttura energetica richiederà tempo e innovazione. I professionisti dell'industria dell'energia sono dei pionieri, come è confermato dall'incontro annuale del mondo dell'energia, Power-Gen Europe.

 

L'industria può aiutare i consumatori a risparmiare denaro, ridurre l'energia richiesta nei periodi di picco e minimizzare lo spreco nei momenti di minore domanda.

La storage dell'energia è un'altra innovazione che prevediamo avrà un ruolo cruciale nel favorire un futuro flessibile. L'integrazione dello storage nel sistema, non solo unisce la fornitura con la domanda, considerando gli eccessi nell'uso, ma è anche essenziale per la generazione di energia su piccola scala. Ancor meglio, potrà servire come chiave per il futuro dello sviluppo: veicoli elettrici, edifici intelligenti e per nuovi modelli di business.

 

Diventa Energy Manager, Esperto in Gestione dell'Energia
con il Master "ENERGY MANAGEMENT" della Business School >>>

 

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Cookie Policy.